Annalisa Pardini a Radio Versilia

“Vitamina L”, una trasmissione radiofonica andata in onda sulla frequenze di Radio Versilia nel 2012 e condotta da Andrea Montaresi e Miranda Biondi.
Giornalista lui, editor lei. Il loro intento è stato quello di parlare dell’universo libro in modo accattivante contaminando con musica, news e curiosità i venti minuti a loro disposizione.
Il programma si ispirava un po’ al bugiardino che si trova all’interno di ogni confezione di farmaco, ivi compresa dunque la letteraria “Vitamina L” e un po’ al famoso questionario di Proust e si poneVA l’obiettivo di far chiacchierare, piacevolmente per chi ascolta, l’ospite di turno.

In questa puntata del 18 giugno 2012 ospite Annalisa Pardini.

Docente di lettere nella scuola secondaria superiore. Studiosa del linguaggio, ha al suo attivo due master in comunicazione scritta. Collabora con la Palestra della scrittura, un centro di ricerca sul linguaggio e di formazione sui temi della comunicazione e con importanti case editrici per cui scrive testi scolastici e saggistici.

Margherita Dalle Vacche a Radio Versilia

“Vitamina L”, una trasmissione radiofonica andata in onda sulla frequenze di Radio Versilia nel 2012 e condotta da Andrea Montaresi e Miranda Biondi.
Giornalista lui, editor lei. Il loro intento è stato quello di parlare dell’universo libro in modo accattivante contaminando con musica, news e curiosità i venti minuti a loro disposizione.
Il programma si ispirava un po’ al bugiardino che si trova all’interno di ogni confezione di farmaco, ivi compresa dunque la letteraria “Vitamina L” e un po’ al famoso questionario di Proust e si poneVA l’obiettivo di far chiacchierare, piacevolmente per chi ascolta, l’ospite di turno.

In questa puntata del 4 giugno 2012 ospite Margherita Dalle Vacche.

Laurea in Medicina e Chirurgia e una specializzazione in Cardiologia. Ha sempre amato dipingere e disegnare, da bambina avrebbe voluto dedicarsi solamente a questo! Poi, invece, ha intrapresa un’altra bellissima professione, e, fra questa e la famiglia, piano piano, per qualche anno, ha “dimenticato”… Dal ’91 però ha iniziato a “ricordare” e ha ripreso a dedicarsi alle arti visive con determinazione e passione.