“Panamericana”: Scrivere un buon giallo è come fare un gioco di prestigio

dalla redazione di Bosco dei Sogni Fantastici

Scrivere un buon giallo è come fare un gioco di prestigio. Ora la carta c’è, ora la carta scompare, la prospettiva cambia continuamente, quando sei convinto di aver capito tutto ecco che la storia cambia nuovamente e devi ripartire da capo.
L’autore riesce abilmente a confondere le carte fin dall’inizio: molti sospettati, un solo assassino: due coppie di coniugi, una tedesca e una spagnola, quest’ultima con figlio e una coppia di fidanzati di Roma.Come ogni buon giallista, l’autore non ci svela veramente tutto, tiene qualcosa per sè: legami inaspettati tra la vittima e figure che in un primo momento sembrano del tutto secondarie, moventi che si svelano all’improvviso. episodi chiarificatori che si dispiegano solo all’ultimo capitolo…

Continua a leggere sul sito

Acquista il libro in versione cartacea o in versione e-book

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.