“Vertigine vermiglia”: Intrigante, simbolico, intenso, avvincente…

dalla redazione di Convenzionali

Scrivere un buon giallo è come fare un gioco di prestigio. Ora la carta c’è, Caduto Saddam, nell’anno del Signore duemilatré, come del resto sempre avviene allo schianto d’ogni regime, si giunge alla resa dei conti, che spesso passa anche per violenze, soprusi, vendette, rivalse, riscatti, razzie, Remo è giovane. Fa l’impiegato. Ha una vita semplice. Normale. Tranquilla. Un giorno, all’improvviso, resta vedovo. Deve crescere sua figlia. Per farlo chiede aiuto alla madre. D’un tratto però Remo inizia a cambiare: se è vero che ciò che non uccide rinforza, lui sembra incarnare pienamente questo adagio, confermarlo e dimostrarlo al di là d’ogni ragionevole dubbio. Appare molto più deciso, sicuro, coraggioso, padrone di sé, del proprio destino e delle proprie scelte. Ma…

Continua a leggere sul sito

Acquista il libro in versione cartacea o in versione e-book

“Ouro Preto”: È una storia lunga e dolorosa…

dalla redazione di Convenzionali

Scrivere un buon giallo è come fare un gioco di prestigio. Ora la carta c’è, Caduto Saddam, nell’anno del Signore duemilatré, come del resto sempre avviene allo schianto d’ogni regime, si giunge alla resa dei conti, che spesso passa anche per violenze, soprusi, vendette, rivalse, riscatti, razzie, saccheggi. Come quello perpetrato ai danni del Museo nazionale di Baghdad, scrigno ricolmo di tesori preziosi, infausta occasione che fa sì che un faccendiere arabo e un ufficiale americano intreccino i loro torbidi destini.

Continua a leggere sul sito

Acquista il libro in versione cartacea o in versione e-book