“Un cerchio che non si chiude”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Avevo un conto aperto con la felicità…

Un cerchio che non si chiude, Giuly Chambers, Giovane Holden. Coraggiosa, determinata, riflessiva, Giulia è una donna come tante, e proprio per questo è unica, insostituibile, impareggiabile: nel momento in cui decide di lasciare il marito per riprendere in mano la propria vita sa a cosa con ogni probabilità andrà incontro, le difficoltà che si frapporranno sul suo cammino, le aspettative e i pregiudizi della società, e muovendosi con agile abilità con andamento cocleare conduce il lettore attraverso i meandri della sua esistenza, una matassa che si srotola e di cui ripercorre le discese ardite e le risalite. Avvincente.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.