“I cacciatori di Lieto Fine”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

I cacciatori di Lieto Fine, Sara Benedetta Levi, Giovane Holden. Non tutte le vicende umane hanno un lieto fine, eppure la speranza che non ci abbandona mai di una serena ricomposizione d’ogni cosa, nonostante la sua evidente irrazionalità, e che determina il nostro immaginario collettivo, condizionando illusioni e scelte, ha un peso decisivo nella quotidianità: in questa riuscita raccolta d’esordio gli otto credibili personaggi di Levi, ognuno con almeno un tratto riconoscibile per ciascuno, che agevolmente può così immedesimarsi, si confrontano con le mille e più sfaccettature dell’amore, di cui del resto sappiamo solo che è tutto, null’altro distratti dalle interconnessioni di tempo e spazio in cui può sfociare un’emozione. Brillante, intenso, grazioso.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.