“Sotto la città e altre storie” di Stefano Frigieri: una raccolta di racconti frizzante e ben curata nei dettagli

a cura della redazione di scrittorindipendenti.com

Sotto la città e altre storie è un’antologia di racconti di Stefano Frigieri. 
Recensirlo devo dire che è stato gradevole, anche perché a dire la verità, amo il genere horror – si intende – se è scritto bene. Ma ora veniamo a noi e parliamo dei dieci racconti, uno completamente diverso dall’altro.
La prima cosa che mi è saltata agli occhi, nonché alla mente, è stata la fluidità della scrittura. Mi sembra giusto specificare, che lo stile semplice e realistico mi ha introdotto d’amblée a ogni racconto, ai periodi ben ordinati e soprattutto ben delineati in ogni loro parte, senza errori, senza perifrasi inutili che avrebbero potuto appesantirne la scorrevolezza.
L’autore si è rivelato molto accorto nella ricerca dei periodi storici, non commettendo incongruenze, che molto spesso troviamo negli sbalzi temporali o i cosiddetti Flashback di cui sono amante. 
Ho apprezzato la serietà con la quale l’autore racconta con competenza adeguata, ma senza strafare per dimostrare al lettore: “Vedi quanto sono bravo?”. Un’umiltà che ammiro molto negli autori. 

Continua a leggere sul sito

Acquista il libro in versione cartacea o in versione e-book

Intervista a Marco Palagi, autore del romanzo “Chiamami papà”

a cura della redazione di atuttovolumelibri.it

1 – Come è nata l’idea di scrivere il tuo libro “Chiamami papà”?

Nasce circa quattordici anni fa, dopo aver pubblicato il mio precedente romanzo “L’amore è un campo di battaglia”, dal quale ho ripreso il protagonista Lorenzo. Sentivo che il personaggio poteva dire ancora qualcosa, volevo che crescesse e trovasse il suo equilibrio e mi divertiva scrivere delle avventure di un becchino. Inoltre, ho sempre desiderato un figlio e poter raccontare una storia sulla paternità è stato un modo per “realizzare” in qualche modo questo mio desiderio.

2 – Mi descriveresti il tuo libro con tre aggettivi?

Vero. Doloroso. Tenero.

Continua a leggere sul sito

Acquista il libro in versione cartacea o in versione e-book

“Se domani ti arrivano dei fiori” di Alida Airaghi: la separazione attraverso gli occhi di due coniugi quarantenni

a cura della redazione di glistatigenerali.com

Si tratta di un racconto di cinquanta cartelle in cui si confrontano due coniugi quarantenni in procinto di separarsi. Rievocano, commuovendosi o accusandosi vicendevolmente, vari episodi della loro vita di coppia, dal primo incontro all’inevitabile decisione di divorziare. Ogni intervento, differenziato tipograficamente (tondo lui corsivo lei), occupa venti-trenta righe per pagina, rimanendo circoscritto in un ambito esclusivamente privato, di quotidianità comune a molte coppie.

Continua a leggere sul sito

Acquista il libro in versione cartacea o in versione e-book

“Visioni” di Marcella Malfatti: un libro capace di fare compagnia e di insegnare a guardare con sguardo diverso la nostra quotidianità

a cura della redazione di versiliatoday.it

Ritorna alla narrativa Marcella Malfatti con la raccolta “Visioni” (Giovane Holden, 2020). La silloge racchiude tre racconti (La porta sul sogno-Il pesciolino d’argento- La stanza dei nove specchi) il cui filo conduttore è rappresentato dalla visione, come emblema per approcciarsi con la realtà e in qualche modo trasformarlo. È in questo contatto dello sguardo con gli avvenimenti, i luoghi, le persone che il concetto di tempo si trasforma divenendo altro. Le tre storie, molto differenti fra loro, mischiano ricordi con avvenimenti presenti, concretezza del reale con lo stupore dell’immaginifico, il livello onirico con lo sguardo sveglio e vigile. Allora le visioni dei personaggi che si muovono nei tre racconti divengono il riflesso per eccellenza in cui specchiarsi per un viaggio introspettivo tra memorie e desideri. Ci sono oggetti che ricorrono nei racconti di Marcella Malfatti come ad esempio la porta, simbolo di apertura verso mondi consci e inconsci grazie a cui amplificare il senso di reale e conferire significato.

Continua a leggere sul sito

Acquista il libro in versione cartacea o in versione e-book

“La Ranocchia Salterella” di Barbara Scattini: una coloratissima storia in rima sul trovare la fiducia in se stessi

a cura della redazione di insiemeamammaepapa.com

“La Ranocchia Salterella” è una coloratissima storia in rima sul trovare la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità. La protagonista si sente diversa rispetto alle sue simili, le sue zampette sembrano difettose ma, superata la tristezza iniziale, si renderà conto che la sua difficoltà può essere superata e aggirata con un facile trucchetto. Le grandi illustrazioni e i testi brevi e ritmati spiegano al piccolo lettore che la vita è un dono speciale e con pazienza e forza di volontà si possono raggiungere tutti gli obiettivi. Se serve basta cercare un trampolino, l’importante è non avere paura di buttarsi.

Acquista il libro in versione cartacea o in versione e-book