“Il Mago egiziano”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Gli arabi chiamavano quella zona Nab El Nil…

Il Mago egiziano, Antonella Dello Stritto, Giovane Holden. Girolamo è un egittologo e anatomista: la sua brama di conoscenza è una fama insaziabile, una sete che brucia e che tenta in ogni modo di appagare. L’epoca in cui vive, l’Ottocento, è tempo di mutamenti, scoperte, opportunità, e lui, spregiudicato, spericolato, appassionato, cerca di penetrare i più oscuri segreti che si annidano nei meandri della natura, cercando di arrivare alla verità della pietrificazione, ma scontrandosi inevitabilmente col forte potere di chi vuole che invece ci si relazioni al mondo con cieca fiducia e mera devozione. E… Intrigante.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.