“Frammenti di noi”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

L’epicentro della prima scossa era stato a Finale Emilia, praticamente dietro l’angolo…

Frammenti di noi, Morena Festi, Giovane Holden. È il duemiladodici quando il Nord Italia viene squassato da due ravvicinate e devastanti scosse di terremoto che determinano danni, perdite, ferite, cicatrici, dolori: in breve tempo però grazie a uno spiccato senso di comunità, collettività e sacrificio, alla forza che dà l’unione, tutte le persone coinvolte hanno potuto riprendere in mano, chi più chi meno, la propria vita, mantenendo intatto e saldo il ricordo di una lezione così tragicamente significativa. Quando però piomba l’emergenza Covid, che invece fa del distanziamento, dell’isolamento, della separazione, della lontananza la principale arma di protezione, ecco che tutto è in discussione, ogni certezza si rivela fragile: Morena Festi racconta tutto questo con precisione ed empatia. Da leggere.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.