“Odio comandato”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Odio comandato, Luca Pellizzoni, Giovane Holden. Nell’inverno del millenovecentoquarantaquattro sulle montagne piemontesi un gruppo di partigiani tende un’imboscata a una formazione di SS: il crudele maresciallo nazista obiettivo dell’azione però sopravvive e, ferino, va coi suoi all’inseguimento dei guerriglieri. Su un altopiano remoto pertanto si consuma il tragico rito di uno scontro estremo e inumano, in cui c’è solo un petalo di purezza, la piccola Sara, resa muta da un dolore troppo grande, rimasta coi nonni tra i monti innevati. E… Splendido.

View original post

“Odio comandato”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Odio comandato, Luca Pellizzoni, Giovane Holden. Nell’inverno del millenovecentoquarantaquattro sulle montagne piemontesi un gruppo di partigiani tende un’imboscata a una formazione di SS: il crudele maresciallo nazista obiettivo dell’azione però sopravvive e, ferino, va coi suoi all’inseguimento dei guerriglieri. Su un altopiano remoto pertanto si consuma il tragico rito di uno scontro estremo e inumano, in cui c’è solo un petalo di purezza, la piccola Sara, resa muta da un dolore troppo grande, rimasta coi nonni tra i monti innevati. E… Splendido.

View original post

“I racconti del viandante solitario”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

I racconti del viandante solitario, Emanuele Venturi, Giovane Holden. Prendendo le mosse da alcune delle vicende più significative e iconiche di varie e variegate tradizioni letterarie, Venturi dà alle stampe un’antologia che è un grande e riuscito atto d’omaggio all’immaginazione, alla fantasia, al potere salvifico e alla necessità della bellezza, della letteratura, della parola, alla celebrazione del comune sentire di essere umani.

View original post

“I racconti del viandante solitario”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

I racconti del viandante solitario, Emanuele Venturi, Giovane Holden. Prendendo le mosse da alcune delle vicende più significative e iconiche di varie e variegate tradizioni letterarie, Venturi dà alle stampe un’antologia che è un grande e riuscito atto d’omaggio all’immaginazione, alla fantasia, al potere salvifico e alla necessità della bellezza, della letteratura, della parola, alla celebrazione del comune sentire di essere umani.

View original post

“Scandalo in Val Gardena”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Scandalo in Val Gardena – Nessuno resterà impunito, Clambagio, Giovane Holden. Tutta la comunità si vergogna di lui, e nessuno vuole averci a che fare. Il suo nome rimbalza di bocca in bocca più di quanto non faccia l’eco in quella splendida valle dolomitica. Eppure lui è solo un bambino. Ma sono gli anni Cinquanta, e lui è illegittimo. Solo l’amore immenso della madre gli dà la speranza di un futuro, un futuro che però lei, la bella e intrepida Katharina, non conoscerà. E quando una mano provvidenziale salva il ragazzo dalla tragedia, non sa di aver innescato una vera e propria bomba a orologeria… Edmond Dantes abita in Cadore, e ha più sete di giustizia che mai: da leggere.

View original post

“Scandalo in Val Gardena”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Scandalo in Val Gardena – Nessuno resterà impunito, Clambagio, Giovane Holden. Tutta la comunità si vergogna di lui, e nessuno vuole averci a che fare. Il suo nome rimbalza di bocca in bocca più di quanto non faccia l’eco in quella splendida valle dolomitica. Eppure lui è solo un bambino. Ma sono gli anni Cinquanta, e lui è illegittimo. Solo l’amore immenso della madre gli dà la speranza di un futuro, un futuro che però lei, la bella e intrepida Katharina, non conoscerà. E quando una mano provvidenziale salva il ragazzo dalla tragedia, non sa di aver innescato una vera e propria bomba a orologeria… Edmond Dantes abita in Cadore, e ha più sete di giustizia che mai: da leggere.

View original post

“Testimone!”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Testimone! – Epistolario al tempo del Coronavirus, Anna Maria Zanchetta, Giovane Holden. Il tempo sospeso, l’incertezza, la paura, la tensione, l’impressione, lo sconcerto, la destabilizzazione: tutto questo e molto altro ancora è ciò che abbiamo vissuto e che per certi versi ancora stiamo vivendo, anche se la resilienza e la capacità d’adattamento sono forse le più risolutive caratteristiche dell’essere umano da quando l’inimmaginabile e l’impensato sono diventati reali, da quando gli abbracci ci sono stati preclusi, e i sorrisi si sono coperti di mascherine, a difesa da un nemico infido, esiziale, invisibile. Zanchetta dà voce alla fragilità della condizione umana con parole liriche e intense, gravide di senso e memoria, perché è innato nell’uomo il desiderio di far sopravvivere traccia tangibile del suo passaggio nel solido monumento della memoria.

View original post

“Testimone!”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Testimone! – Epistolario al tempo del Coronavirus, Anna Maria Zanchetta, Giovane Holden. Il tempo sospeso, l’incertezza, la paura, la tensione, l’impressione, lo sconcerto, la destabilizzazione: tutto questo e molto altro ancora è ciò che abbiamo vissuto e che per certi versi ancora stiamo vivendo, anche se la resilienza e la capacità d’adattamento sono forse le più risolutive caratteristiche dell’essere umano da quando l’inimmaginabile e l’impensato sono diventati reali, da quando gli abbracci ci sono stati preclusi, e i sorrisi si sono coperti di mascherine, a difesa da un nemico infido, esiziale, invisibile. Zanchetta dà voce alla fragilità della condizione umana con parole liriche e intense, gravide di senso e memoria, perché è innato nell’uomo il desiderio di far sopravvivere traccia tangibile del suo passaggio nel solido monumento della memoria.

View original post