“Sudd”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Sudd, Santo Triolo, Giovane Holden. Rosario Patanìa, detto Saro, all’apparenza un cittadino più che modello, ma noto per far parte di una cosca, tutto d’un tratto si è spinto dal suo paesello siculo fin su a Bologna: come mai? L’ispettore Robert Iarach non sa farsene una ragione, e la faccenda gli rode come un tarlo la serenità, tanto più che all’improvviso il morto ci scappa davvero, per giunta proprio quello che parrebbe essere un morto di mafia. E così Iarach dovrà fare il percorso inverso di Saro, per giunta sotto mentite spoglie, alla ricerca della verità… Brillante e piacevole.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.