“Marina F.”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Marina F. – Eutanasia di un amore, Marina Di Dio, Giovane Holden. Marina Fabiano è una giovane studentessa modello al terzo anno di medicina, che con amore accudisce l’adorato padre, Concetto, che è malato in modo gravissimo e senza speranza alcuna. Vivono nella loro casa, a Catania, in via Francesco Riso, a pochi passi, quasi si trattasse di un presagio di quanto dovranno patire, dal Palazzo di Giustizia. Da mesi preda di atroci e sempiterni dolori, il padre prega la figlia di ucciderlo e finalmente, il ventisette di maggio di quarantanove anni fa, Marina cede. Dopo qualche resistenza, confesserà: da lì il processo, il carcere, la libertà una volta pagato il fio. Fin qui è realtà storica, ma Marina Di Dio, avvocato catanese, che ha conosciuto Marina Fabiano dalle parole del suo maestro, dà vita a un nuovo finale per una tragedia che tocca le…

View original post 9 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.