“Se domani ti arrivano dei fiori”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Davvero chi ci conosceva ci osservava benevolo e benedicente?

Se domani ti arrivano dei fiori, Alida Airaghi, Giovane Holden. Nulla suona più alienante della cronaca di una relazione alle orecchie di chi a quella coppia è esterno, nulla è più credibile del racconto di una separazione, della rievocazione dell’inizio della fine, quando due metà di uno stesso uno dialogano e cercano di pacificare le proprie inquietudini col rassicurante ripetersi del dirsi che non si poteva fare altrimenti: prendendo le mosse da un verso di Pagliarani, che dà origine al titolo, l’autrice dà alle stampe una struggente sticomitia sentimentale, il resoconto emozionante, vibrante e intenso di un viaggio chiamato amore. Splendida la copertina.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.