“Una balena bianca non volerà mai”

Convenzionali

di Gabriele Ottaviani

Vedi scorrere i campi verdi fino ad arrivare alla grande periferia romana fatta di palazzoni grigi e scrostati, di scritte sui muri e treni arrugginiti…

Una balena bianca non volerà mai, Lorenzo Barbetti, Giovane Holden. Trentenne alla ricerca del suo posto nel mondo che non riesce ad abbandonare l’odiata Perugia, che però al tempo stesso ama, e che sogna, ma non è nemmeno detto forse che in fondo sia così, perché non ha raggiunto un livello di consapevolezza tale da avere fiducia nelle proprie capacità, un futuro da sceneggiatore, che gli consentirebbe di dare, mettendolo nero su bianco, un ordine alla realtà di cui gli sfugge il senso, il protagonista della storia, raccontata con credibilità e verve, si aggira neghittosamente per i giorni della sia esistenza, finché… Da leggere.

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.